EPA propone norme per valutare prodotti chimici per rischi per la salute

EPA propone norme per valutare prodotti chimici per rischi per la salute


Washington – l'Environmental Protection Agency sta offrendo una cianografia per priorità e di valutazione delle sostanze chimiche che possono comportare rischi per i lavoratori e di altri individui.

Il 17 gennaio, EPA ha proposto tre regole che chiarisca il processo per valutare migliaia di sostanze chimiche per possibili rischi sanitari. Processi finali devono essere in luogo entro e non oltre il 22 giugno.

EPA affronta un compito arduo per determinare quali prodotti chimici a destinazione prima, come più di 62.000 prodotti chimici potrebbero essere soggetta a revisione.

Le norme proposte tre, secondo l'Agenzia sono:
Regola di inventario:Inventario di EPA ammonta attualmente più di 85.000 prodotti chimici, molti dei quali sono ottenuti non è più attivamente. La regola sarebbe imporre ai fabbricanti di notificare l'EPA e il pubblico al numero di prodotti chimici tuttora in produzione.
Regola di priorità:Questa regola avrebbe stabilito come EPA darà la priorità ai prodotti chimici per la valutazione. EPA utilizzerà un processo di screening basati sul rischio e i criteri per determinare se una particolare sostanza chimica è o alto o priorità bassa. Una sostanza chimica designata come priorità alta dovrà essere sottoposti a valutazione. Prodotti chimici designati come priorità bassa non devono necessariamente essere sottoposti a valutazione.
Regola di valutazione del rischio:Questa regola avrebbe stabilito come EPA valuterà il rischio delle sostanze chimiche. L'Agenzia individuerà i passaggi per il processo di valutazione del rischio, tra cui l'ambito della valutazione di pubblicazione. Esposizioni e rischi chimici saranno valutate, insieme a caratterizzazione e determinazione dei rischi. Questa regola inoltre delinea come l'Agenzia intende ricercare commento pubblico sulle valutazioni chimici.